Kover Italia


Vai ai contenuti

Ultravioletti

Service > Documentazione tecnica

Ultravioletto è il nome dato alle radiazioni elettromagnetiche di lunghezza d'onda tra i 100 e 400 nm. collocate tra lo spettro visibile e le radiazioni X.
I raggi ultravioletti sono invisibili e vengono comunemente classificati secondo tre bande convenzionali:

  • Radiazioni UV - A (onde lunghe) da 315 a 400 nm.
  • Radiazioni UV - B (onde medie) da 280 a 315 nm.
  • Radiazioni UV - C (onde corte) da 100 a 280 nm.(un manometro corrisponde ad un milionesimo di millimetro).


Il gruppo UV - A comprende i raggi ultravioletti contenuti nella luce solare coś come essa giunge alla terra attraverso l'atmosfera.
Essi riescono ad attraversare la maggior parte dei tipi di vetro ordinario e la loro azione eritematica è piuttosto limitata.
I raggi del gruppo UV - B sono dotati di azione eritematica e pigmentante assai marcata.
Essi favoriscono inoltre la formazione della vitamina D di cui sono ben note le proprietà antirachitiche.
Questi raggi, per la cui produzione si fa ricorso alle cosiddette lampade solari sono utilizzati prevalentemente per applicazioni di carattere terapeutico.

Le più efficaci sorgenti artificiali di radiazioni UV - C ad alta intensità sono costituite da lampade a scarica in vapore di mercurio a bassa pressione, capaci di fornire una radiazione monocromatica omogenea di lunghezza d'onda pari a 250 - 265 nm.
La fondamentale radiazione UV - C con il massimo effetto germicida è rappresentato dalla linea spettrale di 254 nm. (punto in cui gli acidi nucleici dei microrganismi hanno il loro massimo assorbimento).
Queste radiazioni sono in grado di provocare eritemi, congiuntiviti e per prolungata esposizione sono fra i fattori di rischio per l'insorgenza di tumori.
L'esigenza di limitare la presenza di germi patogeni nell'aria degli ambienti ha portato a considerare con crescente interesse l'impiego delle radiazioni UV a corta lunghezza d'onda UV-C.
I raggi ultravioletti UV-C sono battericidi di natura fisica.
Producono la denaturazione delle proteine del batterio o la rottura della parete cellulare per sollecitazione meccanica e provocando coś la morte del microrganismo (distruzione del DNA).
All'effetto positivo di riduzione batterica, va tuttavia contrapposta una notevole pericolosità di tali radiazioni che, se colpiscono la pelle e gli occhi, sono in grado di provocare eritemi e congiuntiviti.
Per questo motivo le normali lampade che sfruttano l'azione dei raggi UV-C possono essere tenute in funzione solamente in assenza di persone, con una evidente riduzione della loro efficacia germicida nel tempo.
IL GRANDE VANTAGGIO DEL NOSTRO SISTEMA CONSISTE NELL'ASSOLUTA MANCANZA DI PERICOLOSITÀ (CERTIFICATA) PER L'UOMO IN QUANTO NON SI HA LA MINIMA FUORIUSCITA DI RADIAZIONI UV-C DAL MODULO.
UV STERIL AIR SYSTEM Dispositivo per la disinfezione dell’aria con impiego di UVGI ( Ultraviolet Germicidal Irradiation).
Abbattimento della contaminazione microbiologica dell’aria in condizioni di massima sicurezza anche in presenza di personale


Torna ai contenuti | Torna al menu