Ultravioletti - Kover dispositivi per la disinfezione dell’aria - http://www.koveritalia.com/


Vai ai contenuti
Ultravioletti
Ultravioletto è il nome dato alle radiazioni elettromagnetiche di lunghezza d'onda tra i 100 e 400 nm. collocate tra lo spettro visibile e le radiazioni X.
I raggi ultravioletti sono invisibili e vengono comunemente classificati secondo tre bande convenzionali:
  • Radiazioni UV - A (onde lunghe) da 315 a 400 nm.
  • Radiazioni UV - B (onde medie) da 280 a 315 nm.
  • Radiazioni UV - C (onde corte) da 100 a 280 nm.(un manometro corrisponde ad un milionesimo di millimetro).
Il gruppo UV - A comprende i raggi ultravioletti contenuti nella luce solare così come essa giunge alla terra attraverso l'atmosfera.
Essi riescono ad attraversare la maggior parte dei tipi di vetro ordinario e la loro azione eritematica è piuttosto limitata.
I raggi del gruppo UV - B sono dotati di azione eritematica e pigmentante assai marcata.
Essi favoriscono inoltre la formazione della vitamina D di cui sono ben note le proprietà antirachitiche.
Questi raggi, per la cui produzione si fa ricorso alle cosiddette lampade solari sono utilizzati prevalentemente per applicazioni di carattere terapeutico.
Le più efficaci sorgenti artificiali di radiazioni UV - C ad alta intensità sono costituite da lampade a scarica in vapore di mercurio a bassa pressione, capaci di fornire una radiazione monocromatica omogenea di lunghezza d'onda pari a 250 - 265 nm.
La fondamentale radiazione UV - C con il massimo effetto germicida è rappresentato dalla linea spettrale di 254 nm. (punto in cui gli acidi nucleici dei microrganismi hanno il loro massimo assorbimento).
Queste radiazioni sono in grado di provocare eritemi, congiuntiviti e per prolungata esposizione sono fra i fattori di rischio per l'insorgenza di tumori.
L'esigenza di limitare la presenza di germi patogeni nell'aria degli ambienti ha portato a considerare con crescente interesse l'impiego delle radiazioni UV a corta lunghezza d'onda UV-C.
I raggi ultravioletti UV-C sono battericidi di natura fisica.
Producono la denaturazione delle proteine del batterio o la rottura della parete cellulare per sollecitazione meccanica e provocando così la morte del microrganismo (distruzione del DNA).
All'effetto positivo di riduzione batterica, va tuttavia contrapposta una notevole pericolosità di tali radiazioni che, se colpiscono la pelle e gli occhi, sono in grado di provocare eritemi e congiuntiviti.
Per questo motivo le normali lampade che sfruttano l'azione dei raggi UV-C possono essere tenute in funzione solamente in assenza di persone, con una evidente riduzione della loro efficacia germicida nel tempo.
IL GRANDE VANTAGGIO DEL NOSTRO SISTEMA CONSISTE NELL'ASSOLUTA MANCANZA DI PERICOLOSITÀ (CERTIFICATA) PER L'UOMO IN QUANTO NON SI HA LA MINIMA FUORIUSCITA DI RADIAZIONI UV-C DAL MODULO.
UV STERIL AIR SYSTEM Dispositivo per la disinfezione dell’aria con impiego di UVGI ( Ultraviolet Germicidal Irradiation).
Abbattimento della contaminazione microbiologica dell’aria in condizioni di massima sicurezza anche in presenza di personale
Ultraviolet
Ultraviolet is the name given to the electro-magnetic radiations with wave-lenght from 100 and 400 nm., situated between the visible spectrum and the X radiations.
The ultraviolet rays are invisible and are usually classified in three conventional bands:
- UV - A Radiations (long waves) from 315 to 400 nm.
- UV - B Radiations (medium waves) from 280 to 315 nm.
- UV - C Radiations (short waves) from 100 to 280 nm.
(a gauge corresponds to a millionth of a millimetre).
The UV - A group includes the ultraviolet rays contained in the solar light in the same way it reaches the earth through the atmosphere. They can pass through most types of ordinary glass and their erythematic action is rather limited.
The UV - B group rays have a very strong erythematic and pigmentant action. Besides, they help the formation of vitamin D known for her antirachitiche properties. These rays, for whose production are necessary the so called solar lamps, are especially used for therapeutic applications.
The most efficient artificial sources of high intensity UV - C radiations consist of gaseous discharge lamps in low pressure mercury fume , which are able to provide a homogeneous monochromatic radiation of wave-lenght equal to 250 - 265 nm.
The basic UV - C radiation with maximum germicidal effect is represented by the 254 nm. spectral line (this is the point where the nucleicic acids of micro-organisms have their maximum absorption).
These kinds of radiations can cause erythemas, conjunctivitis and, because of long exposure, they are dangerous for tumour growings .
The necessity of reducing the presence of pathogenic germs in the air brings to consider the growing interest in using short wave-lenght UV - C radiations.
The UV - C ultraviolet rays are physics nature bactericides. They act producing the bacterium 's proteins denaturation or the cellular wall breach because of mechanical stress and causing, in this way, the micro-organism 's death.(destruction of DNA)
There is not only a positive effect of bacterical reduction; a considerable danger of these radiations is opposed, because they can cause erythemas and conjunctivities when they hit skin and eyes.
For this reason, common lamps which exploit the UV - C rays action, can only work without the presence of people, with an obvious reduction of germicidal effect with respect to the time.

THE GREAT ADVANTAGE OF OUR SYSTEM IS ITS ABSOLUTE LACK OF DANGER (CERTIFIED) TO MAN, DUE TO THE FACT THAT THERE IS NO RADIATION LEAKAGE FROM THE UNIT.
www.koveritalia.com
Torna ai contenuti